Come usare le infografiche per ottimizzare l’acquisizione di lead

Pubblicato il 09 maggio 2017
  • Content marketing /Web marketing /
Condividi      
infografiche

Secondo i dati più recenti di Hubspot, le infografiche ottengono il triplo delle condivisioni rispetto agli altri contenuti postati online. Questo le rende degli ottimi strumenti per ottimizzare l’acquisizione di lead. Quali sono le regole da seguire per ottenere buoni risultati al proposito? Quali i trucchi tecnici per creare infografiche decisive per la qualità dei lead? Ecco i consigli che abbiamo selezionato per te.

Utilizza le infografiche per ottimizzare la visibilità delle offerte

Cosa contribuisce a generare lead oggi? Puoi creare dei contenuti da scaricare dopo aver compilato un form o mettere in primo piano un’offerta. A qualunque cosa questa sia legata, puoi ottimizzarne la visibilità con un’infografica. Per lavorare in maniera efficace devi tenere in conto alcune indicazioni pratiche. Quali? La prima consiste nell’elencare almeno dieci punti forti della tua offerta, senza dimenticare i problemi che possono essere risolti da chi la sceglie.

infografiche

 

Dedica all’infografica un blog post specifico

Una volta creata l’infografica, è necessario trovare il canale giusto per divulgarla. Uno dei più efficaci è senza dubbio il blog. I post sono dei contesti molto validi per dare spazio alle infografiche. Il copy è importante, ma non bisogna dimenticare che i contenuti visuali parlano da soli. Ciò vuol dire che possono bastare poche righe introduttive ben redatte per mettere in risalto l’infografica.

Quali sono i consigli migliori per il titolo del post?

  • Attenzione ai risultati della ricerca organica
  • Inclusione di quelle call to action che ottimizzano le condivisioni social

Alla fine del post non devi dimenticare d’inserire un link all’offerta. Quest’ultimo deve portare a una landing page ottimizzata, sulla quale inserire un form con la richiesta d’informazioni specifiche.

Rendi semplice la condivisione dell’infografica

La presenza dei bottoni di condivisione social sotto ogni post del blog è essenziale. Lo stesso vale per le infografiche. Per fare un esempio specifico al proposito, è possibile ricordare l’efficacia del creatore di widget di Pinterest, che permette in pochi minuti di rendere il contenuto condivisibile sul social in questione.

Questo però non basta per rendere l’infografica condivisibile. Ciò significa che, per raggiungere il risultato appena ricordato, bisogna fare attenzione alla qualità del design e all’utilità dei dati. Non dimenticare che il 42% di chi lavora nel marketing B2B afferma che la mancanza di dati utili è uno dei principali ostacoli alla lead generation.

Cosa pensi di questi consigli? Li metti già in pratica quando crei infografiche per il tuo brand?

 

CLIENTI

CONTATTI

Dove siamo

You&Web Agency

Via Cornelio Celso, 20 - 00161 - Roma (Italia)
(+39) 064404746
www.youeweb.agency

Contattaci